uno sguardo al futuro gioco internazionale

Il gioco d’azzardo in cerca di nuovi scenari: un futuro da costruire

Pubblicazione: 1 Febbraio 2024 ore 14:46

uno sguardo al futuro gioco internazionale

A forza di fare bilanci si può rischiare di guardare troppo all’indietro, cosa che in parte può servire per valutare cosa si è raggiunto nello scorso anno, ma che riguarda cose che non si possono più cambiare: invece ci pare più significativo, sopratutto per un settore come quello del gioco in perenne evoluzione tecnologica ed anche di “modo d’uso”, guardare al domani, al futuro ed a ciò che questo potrebbe comportare alle potenzialità delle sue imprese se affrontato con giusta determinazione.

Ma sempre, però, aspettando il futuribile riordino nazionale dell’intero settore del gioco che sarà lo strumento in più che dovrà accompagnare proprio il futuro di questo mondo che non si vuole arrendere alle sue stesse criticità ed alle tantissime problematiche che hanno coinvolto le sue attività nello scorso anno.

Criticità che non sono solo “toccate” al settore ludico ma che hanno coinvolto altri settori, chi più, chi meno: ma le guerre che imperversano, l’inflazione e la crisi energetica hanno interferito nel cammino di tanti normali cittadini e negli interessi delle imprese commerciali e di produzione.

Ecco spiegato il motivo per cui “non ci piace” guardare indietro: per non “mettere ulteriormente il dito nella piaga” su quanto è accaduto nell’anno appena conclusosi, ma che ci spinge a guardare al 2024, seppur anno bisestile, con estrema caparbietà e fiducia.

Quello del Gioco è un mondo davvero scintillante

Così, eccoci a curiosare nel mondo scintillante dei giochi internazionale per valutare i desideri dei suoi leader che vorrebbero per il proprio comparto vedersi avverare le cose più belle ed innovative per farle conoscere al proprio immenso popolo di giocatori: terrestre ed online davvero importa poco, l’importante è trasmettere emozioni e nuove esperienze di cui i frequentatori del gioco sono indiscutibilmente ghiotti!

Assodato dunque che l’industria dei giochi globale è in continua evoluzione e che usufruirà probabilmente dei “servizi” dell’intelligenza artificiale seppur sia un argomento che tiene aperte tantissime discussioni, non si può dire che sarà solo questo il cambiamento settoriale: così, si vuole curiosare tra le varie sensazioni di alcuni suoi protagonisti internazionali per valutare cosa si aspettano dal 2024.

L’obbiettivo è di poter accontentare la propria utenza e per soddisfare al meglio l’economia delle proprie imprese su di un mercato sempre più concorrenziale e che, purtroppo, sta prestando il fianco all’illegalità che quasi corre su di un binario parallelo a quello del gioco legale che, ovviamente, ha tanti oneri da rispettare e che deve “restare nelle regole”.

L’occhio per questo futuro ludico, qui si potrebbero rirare in ballo anche i migliori siti legali che offrono il gioco del burraco, scappa verso il mercato statunitense che per chi non lo sapesse è spesso precursore delle previsioni che sono sicuramente trasportabili nella lettura al nostro mercato che lo segue con curiosità ed estremo interesse.

Operatori di gioco sempre più vicini ai consumatori

La prima cosa che salta agli occhi è che si continuerà a perseguire un rafforzamento, anzi un consolidamento degli operatori che propongono le proprie offerte ai consumatori. Tendenza che porterà meno varietà a disposizione dell’utenza, ma quello che è un argomento più interessante è il tema della regolamentazione che, per quanto riguarda il Texas e la California, non legalizzerà le scommesse sportive neppure entro il 2024.

E qui c’è una discrepanza con il nostro mercato che invece vede questo comparto in espansione considerato che l’italico giocatore è parecchio interessato “in materia”.

Una cosa oltremodo interessante è che l’industria ludica sta acquisendo un cambiamento significativo verso soluzioni di pagamento digitale e senza contanti: è dovuto, ed accade anche nel nostro Paese, ai progressi tecnologici su ampia scala e non soltanto ovviamente per il gioco poiché la preferenza delle persone in generale per le interazioni digitali continua ad acquisire proseliti sotto tanti aspetti nel quotidiano di ognuno di noi.

Un’altra riflessione interessante che potrebbe rappresentare una vera sorpresa del 2024 è l’interesse agli sport femminili che potrebbero far crescere la diversificazione dei flussi di entrate, ed anche l’attività delle scommesse dirette: si tratta di una frontiera entusiasmante, interessante ed innovativa per le Leghe in quanto offrono nuove esperienze ad un pubblico decisamente variegato.

In forte crescita anche gli sport femminili

Utenza che senz’altro si dichiara pronta ad interagire con gli sport femminili e le atlete che li frequentano. E questa è una cosa che potrebbe toccare anche il nostro futuro ludico visto che durante l’anno scorso si è notata davvero un’attenta “pubblicità” alla Nazionale di calcio femminile ed anche alle squadre di Club laddove cominciano ad avere più visione i relativi tornei.

Per quanto riguarda le scommesse statunitensi, ed il loro programma futuro, ci sarebbe da rilevare che agli scommettitori sicuramente non mancano le statistiche ed i contenuti per decidere su cosa scommettere: è un comparto in forte crescita anche se forse l’utenza non ha ancora la possibilità di cimentarsi in profondità in analisi multi-filtro e non è pronta ad affrontarle in proprio.

Ma anche negli Stati Uniti, come nel nostro Paese, non si può pensare al futuro del gioco se non si affronta il problema ed il contrasto dell’illegalità e, dunque, del gioco non regolamentato. Così nel 2024 l’industria del gioco dovrà sfruttare l’onda lunga di quanto messo in campo nel 2023 per proseguire nella lotta alla criminalità organizzata che anche negli Stati Uniti “tiene banco” e cresce.

D’altra parte si è perfettamente a conoscenza che l’illegalità non demorde e continuerà a sfruttare qualsiasi scappatoia per continuare a colpire la clientela meno attenta, non rispettare la normativa in essere e conseguentemente “rubare mercato” al gioco legale e rispettoso delle leggi.

Nel prossimo futuro aspettiamoci delle svolte clamorose

Interessante, infine, una dichiarazione di un influencer di giochi da casinò che crede che il 2024 sarà un momento di svolta per i casinò senza fumo: infatti, due Stati importanti, il New Jersey e la Pennsylvania, si sono avvicinati sempre di più all’approvazione di una legge che andrà a vietare il fumo nei casinò.

Gli operatori temono questa decisione, pensando che sarà portatrice di un duro colpo alle finanze di queste strutture: la paura di togliere il fumo dagli spazi interni, però, non tiene conto dei cambiamenti di mentalità che sono sopravvenuti ovunque, sopratutto dopo la pandemia e proprio per questo si è convinti che i casinò senza fumo potranno avere successo ed un grande futuro.

Altri articoli interessanti

 

Author: Bruce Peterson